CLOSE

SmartFood - Programma in Scienze della Nutrizione e Comunicazione

Mission&Vision

Le malattie croniche come diabete, malattie cardiovascolari e cancro sono responsabili della maggior parte delle morti e delle disabilità nei paesi occidentali e ormai anche nelle nazioni in via di sviluppo. In tutto il mondo sta avvenendo un confronto su questo tema e si stanno applicando diversi interventi per la prevenzione di tali malattie e delle disabilità che portano. Alimentazione e stile di vita sono universalmente riconosciuti come cardini di tale prevenzione.
E’ chiaro inoltre che la dieta è uno dei fattori ambientali più modificabili e quindi uno strumento di prevenzione fondamentale, il grande vantaggio offerto dallo studio della nutrizione umana infatti è che essa può rappresentare oltre che un fattore di rischio, anche e soprattutto un fattore protettivo dalle malattie croniche.
Il nuovo obiettivo della ricerca nutrizionale è quindi investigare su tale doppio aspetto dell’alimentazione umana: studiare gli effetti salutari e protettivi dei cibi e dei loro componenti e quindi capire i meccanismi attraverso i quali i fattori della dieta possano prevenire le malattie e dall’altra parte studiare i comportamenti alimentari che invece alzano il rischio di insorgenza di malattia.
Sfortunatamente tale strumento di prevenzione è ancora poco utilizzato e le linee guida per una sana alimentazione scarsamente conosciute e praticate dalla popolazione, è necessario quindi migliorarle e diffonderle. I miglioramenti in tale contesto richiedono diversi programmi e livelli di intervento nell'ambito sanitario: ricerca, divulgazione scientifica, prevenzione.

Lo scopo del progetto Smart Food è quello di sviluppare interventi ai diversi livelli:
• Identificare e selezionare composti bio-attivi nel cibo che hanno effetti sulle vie metaboliche legate alla longevità
• Selezionare cibi ricchi di tali composti (smart foods)
• Valutare gli effetti degli smart foods nella cura e prevenzione delle malattie in modelli sperimentali e clinici
• Sviluppare integratori alimentari o farmaci derivati dagli smartfoods
• Promuovere la salute e la prevenzione primaria delle malattie correlate all’alimentazione attraverso diversi canali di comunicazione (web, editoria ed eventi)

Le potenzialità rappresentate dal progetto sono: sviluppare la ricerca scientifica sulla nutrizione umana, approfondire la conoscenza dei meccanismi alla base delle correlazioni tra alimentazione e malattie, aumentare l’attenzione sul tema dell’alimentazione come prevenzione delle malattie, motivare cambiamenti nei comportamenti alimentari, aumentare l’attenzione sui rischi di un’alimentazione scorretta, migliorare quindi la salute pubblica.

  • Componenti del programma


    Pier Paolo Di Fiore

    Nutrition-Research Program (Smartfood)

    Direttore

    Pier Giuseppe Pelicci

     

    Coordinatore delle attività di laboratorio

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale

    Marco Giorgio, PhD

    marco.giorgio@ieo.eu

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale
    Post Doc

    Veena Talagavadi, PhD

    veena.talagavadi@ieo.eu

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale
    Tecnico di laboratorio

    Mariangela Storto

    mariangela.storto@ieo.eu

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale
    Tecnico di laboratorio

    Costanza Savino

    costanza.savino@ieo.eu

    Coordinatore Studi di Intervento Nutrizionali e Comunicazione

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale

    Lucilla Titta, PhD

    lucilla.titta@ieo.eu

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale e Divisione  Sviluppo Di Nuovi Farmaci per Terapie Innovative
    Nutrizionista, PhD student

    Krizia Ferrini

    krizia.ferrini@ieo.eu

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale e Divisione  Sviluppo Di Nuovi Farmaci per Terapie Innovative
    Nutrizionista

    Francesca Ghelfi

    francesca.ghelfi@ieo.eu

    Dipartimento di Oncologia Sperimentale
    Undergraduate Student

    Federica Cavenago

    federica.cavenago@ieo.eu

  • Attività di ricerca

    Il Programma SmartFood comprende due linee di ricerca:

     

    1. Attività di Laboratorio
      Allo scopo di identificare le molecole vegetali in grado di indurre un effetto anti-invecchiamento analogo a quello della restrizione calorica, di comprendere il loro meccanismo di azione e di selezionare i prodotti ricchi di queste sostanze, stiamo selezionando una libreria di estratti vegetali che mostrano specifiche attività biochimiche ed effetti sul metabolismo.
    2. Studi di Intervento nutrizionale

      Con l’obiettivo di validare gli effetti osservati nelle attività di laboratorio su specifici parametri biologici legati all’insorgenza di malattie croniche, gli studi di intervento nutrizionale valutano nell’uomo l’efficacia dell’esposizione ad alimenti Smart o SmartFood. L’effetto protettivo dei costituenti della dieta può essere apprezzato su un’ampia gamma di indicatori di rischio di patologie o sugli effetti collaterali di terapie nel caso di pazienti.

  • Attività didattiche

    Comunicazione scientifica in ambito nutrizionale
    Il fine del programma di comunicazione scientifica è la promozione della salute attraverso la divulgazione di strumenti pratici per adattare le notizie e le informazioni che otteniamo dalla ricerca scientifica al modello di alimentazione quotidiana. Ciò avviene attraverso l’organizzazione di servizi per l’educazione alimentare (seminari, eventi e corsi), pubblicazioni, servizi editoriali e piattaforme social (facebook, twitter etc.).
    www.facebook.com/SmartFoodIEO
    FIEO web site

  • Pubblicazioni

    Scientific Pubblications

    • Salamone F, Li Volti G, Titta L, Puzzo L, Barbagallo I, La Delia F, Zelber-Sagi S, Malaguarnera M, Pelicci PG, Giorgio M, Galvano F. Moro orange juice prevents fatty liver in mice. World Journal of Gastroenterology. 2012 Aug 7
    • Titta L, Trinei M, Stendardo M, Berniakovich I, Petroni K, Tonelli C, Riso P, Porrini M, Minucci S, Pelicci PG, Rapisarda P, Recupero GR, Giorgio M. Blood orange juice inhibits fat accumulation in mice. International Journal of Obesity (London), 2009 Dec 22
    • Butelli E, Titta L, Giorgio M, Mock HP, Matros A, Peterek S, Schijlen EG, Hall RD, Bovy AG, Luo J, Martin C. Enrichment of tomato fruit with health-promoting anthocyanins by expression of select transcription factors. Nature Biotechnology, 2008 Nov 26


    Editorial Pubblication

    • Università di Milano, Dipartimento di Scienze Materno Infantili, “Manuale di ostetricia e ginecologia” per il Corso di Laurea in Medicina e
    • Chirurgia. stesura del capitolo “Alimentazione e Gravidanza” (2009) “Libertà di sapere, libertà di scegliere: Sana Alimentazione, una scelta di salute che allunga la vita” Edited by Fondazione Veronesi (2009)
    • “Libertà di sapere, libertà di scegliere: il Vegetarianismo” Edited by Fondazione Veronesi (2009)
    • Skira Editore, “La cucina si fa buona (2010), "Il talismano del mangiar sano" (2011)
    • Ponte alle Grazie Editore “9 Mesi di Ricette” (2013)
    • Mondadori Editore, “I cibi che aiutano a crescere” (2013)
    • Mondadori Editore (2013). “La dieta del digiuno” di Umberto Veronesi
    • Trenta Editore “Omega ME” (2013)

UN PICCOLO GESTO E' PER NOI UN GRANDE AIUTO

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano Ecancer Medical Science IFOM-IEO Campus

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

facebook IEO googleplus IEO twitter IEO pinterest IEO vimeo IEO