CLOSE

Chirurgia del Melanoma, Sarcomi e Tumori Rari

highlights

L’ambito di competenza della divisione comprende tutti gli aspetti clinici e di ricerca riguardanti i pazienti affetti da sarcoma dei tessuti molli e tumori rari.

-              Diagnostica radiologica, per la definizione dell’estensione locale e delle caratteristiche morfologiche della malattia

-              Diagnostica patologica e molecolare, per la definizione delle classi di rischio

-              Trattamento locale, trattamento neo-adiuvante e adiuvante

-              Trattamento della malattia avanzata

-              Attività di second-opinion

Le nostre attività

Tutti gli aspetti clinici vengono gestiti nell’ambito del Gruppo Multidisciplinare, costituito dal chirurgo, l’oncologo medico, il radioterapista, il patologo, il radiologo, il radiologo interventista, il fisioterapista, lo psico-oncologo e che prevede eventuali collaborazioni trasversali con il chirurgo plastico ricostruttore, il chirurgo toracico, l’urologo, il ginecologo. 

Nella gestione della strategia terapeutica, che spesso si fonda sulla combinazione di chirurgia e radioterapia oppure di chirurgia/radioterapia/chemioterapia, particolare attenzione è rivolta alla chirurgia conservativa degli arti, che si avvale di trattamenti loco-regionali, di tecniche di ricostruzione funzionale e ricostruzione plastica e di trattamenti pre o post-operatori. Ai pazienti affetti da queste patologie vengono proposte una vasta gamma di possibilità terapeutiche, allineate sugli standard internazionali, e la possibilità di trattamenti innovativi nell’ambito di studi clinici.

Obiettivi principali

• Promuovere un programma europeo o globale di NGS e molecular screening molecolare nei sarcomi che orienti nello sviluppo e scoperta di nuovi farmaci (drug development e drug discovery)

• Studi di terapia combinata:
Immunoterapia con radioterapia convenzionale X o con particelle pesanti 
Immunoterapia con target-therapy 

• Trattamenti preoperatori nei sarcomi di alto grado 

• Immunosignature dei sarcomi delle parti molli (in collaborazione con INT e ICH)

• Radioterapia ablativa (radiochirurgia e radioterapia stereotassica) nel paziente oligometastatico 

Partecipazione attiva di IEO alle attività dell’Italian Sarcoma Group (ISG), del CTOS (Connective Tissue Oncology Society) e dell’ EORTC.

  • Il nostro staff
     

    Chirurgia del Melanoma, Sarcomi e Tumori Rari

    Condirettore di programma

    Elisabetta Pennacchioli

    Staff Chirurgia del Melanoma, Sarcomi e Tumori Rari

  • Ricerca clinica

    La ricerca clinica in questa fase si orienterà soprattutto sulla partecipazione a studi multicentrici, sia accademici che sponsorizzati, avendo come interessi principali:

    • - Identificazione di data manager e infermieri di ricerca clinica dedicati, con formazione e interazione con il team di ricerca clinica

    - Ottimizzazione dei trattamenti integrati con la chirurgia e radioterapia differenziati per istotipi o sede di malattia nei pazienti con malattia localizzata ad alto rischio

    - Sviluppo di trattamenti sistemici con nuovi farmaci o finalizzati a valutare la attività/efficacia di farmaci noti ma non studiati nell’ ambito dei sarcomi

    - Valutazione di possibili nuove aree di ricerca (identificazione di targets, proposte di studi collaborativi), di nuovi approcci di terapia locale in collaborazione con la radiologia interventistica e la partecipazione a studi multicentrici finalizzati alla valutazione genetico/famigliare dei pazienti con sarcoma

    Nello specifico: 

    - Trattamento preoperatorio nella malattia localizzata ad alto rischio, comparando una chemioterapia standard con una chemioterapia orientata per istotipo, nell’ambito di uno studio coordinato  da Italian, Spanish e French Sarcoma Groups (già attivo).

    -  Valutazione, all’ interno di studi in via di sviluppo, del ruolo di trattamenti con anticorpi monoclonali (es. Ab-PDGFRA Olaratumab, phase II presentata all’ASCO con raddoppiamento della OS a 23mesi nei sarcomi metastatici, rapido FDA approval programmato) , chemioterapici in precisi sottogruppi (es: eribulina nei liposarcomi, alchilanti orali nell’ambito di studi EORTC), farmaci target (es: regorafenib nei STS, NTRK inibitori, previa valutazione tramite Pilot Study delle mutazioni di NTRK in vari sottotipi di STM).

    -  Valutazione del trattamento precauzionale dei pazienti con GIST ad alto rischio con schemi implementati rispetto allo standard (masitinib)

    -  Raccolta dati a livello nazionale tramite l' Italian Sarcoma Group nell’ambito degli angiosarcomi radioindotti per possibile creazione di uno studio di trattamento chemioterapico precauzionale nell’ angiosarcoma mammario

    -  Valutazione collaborativa con la radiologia interventistica per la integrazione della chemioembolizzazione/termoablazione con la terapia sistemica nel trattamento dei pazienti con GIST e STM (con eventuale elaborazione di un protocollo di fase 2, per validare la scelta della RAI al posto della chirurgia nei pazienti metastatici)

     

  • ricerca di base

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano Ecancer Medical Science IFOM-IEO Campus

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

facebook IEO googleplus IEO twitter IEO pinterest IEO vimeo IEO