CLOSE

Accreditamenti

  • Joint Commissional International

    La Joint Commission nasce come Agenzia non profit nel 1951 negli Stati Uniti come Joint Commission on Accreditation of Hospitals Organization (JCAHO) e nel 1953 pubblica i primi standard per l'accreditamento degli ospedali.
    Oggi l'accreditamento Joint Commission è un requisito essenziale per tutte le strutture sanitarie americane che vogliano  accedere ai sistemi assicurativi medici pubblici. L'esperienza di "accreditamento per l'eccellenza" sviluppata negli Stati Uniti si incentra essenzialmente su un sistema che si propone di attribuire alle strutture sanitarie dei giudizi di valore sulla qualità e la sicurezza del servizio al paziente. 

    Ogni struttura Sanitaria viene valutata da 5 auditor internazionali per 5 giornate (da lunedì a venerdì) seguendo i requisiti contenuti nel Manuale Internazionale della Joint Commission dove sono presenti 350 standard, per ogni standard sono presenti uno o più requisiti (elementi misurabili) da soddisfare, per un totale complessivo di 1250 requisiti suddivisi in 14 capitoli più gli International Patient Safety Goal (requisiti per la sicurezza riconosciuti a livello internazionale).


    La compliance nei confronti degli standard ha consentito all’IEO, assieme a pochi ospedali italiani, di avere standard di qualità internazionali di alto valore riconosciuti a livello mondiale.   


    Dal Dicembre 2002 l'Istituto Europeo di Oncologia è una struttura sanitaria accreditata Joint Commission International. Da allora l’IEO, ogni 3 anni, ha superato le severe visite di Joint Commission International.

    L’accreditamento è stato confermato il 20 gennaio 2006, il 29 aprile 2009 e per la 4° volta il 10 marzo 2012: in occasione dell'ultima survey il report finale riportava le seguenti parole:

    " The citizens of Italy should be proud that Istituto Europeo di Oncologia is focusing on this most challenging goal – to continuously raise quality to higher levels " .


    Questo autorevole accreditamento di eccellenza esprime una valutazione precisa ed indipendente di come una struttura sanitaria riesca a mettere a disposizione del Paziente competenze, qualità e sicurezza nella cura.
    L'Istituto è stato il primo Cancer Center al di fuori degli Stati Uniti ad aver ottenuto l'accreditamento JCI.

    http://www.jointcommissioninternational.org/

  • OECI

    OECI si propone di promuovere e rafforzare i Comprehensive Cancer Centres in Europa al fine di ridurre l’incidenza e la mortalità del cancro e di offrire supporto ai pazienti affetti da questa patologia. L’ambiziosa mission è quella di unire tutti i centri di ricerca e cura del cancro in Europa creando competenze condivise sulle metodologia di eccellenza per l’oncologia, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei pazienti oncologici e di vincere il cancro mediante soluzioni affidabili e concrete.

    OECI annovera oltre 70 istituzioni ed è un autorevole network europeo in continua crescita del quale anche lo IEO è entrato a fare parte. Lo IEO ha infatti aderito al progetto di Accreditation and Designation: tale scelta, che ha interessato oltre allo IEO tutti gli altri IRCCS oncologici italiani (11 in tutto), spinge ad intraprendere un percorso di miglioramento continuo con la finalità di omogeneizzare l’assistenza al paziente oncologico secondo standard e livelli di qualità condivisi a livello europeo.

     

    I principali focus di OECI sono:

    • la creazione di una massa critica di strutture, ricercatori e conoscenze cliniche attraverso le quali coordinare e armonizzare la ricerca in oncologia, al fine di creare e mantenere un consenso sui migliori modelli;
    • la produzione su base collaborativa di modelli, evidenze scientifiche e soluzioni cliniche da trasferire il più velocemente possibile attraverso i canali della comunicazione scientifica alla comunità internazionale e negli ambiti assistenziali dei singoli paesi attraverso i centri partecipanti;
    • il coordinamento ed armonizzazione della attività di ricerca;
    • la cura della formazione e del training.

    OECI, a seguito della survey nei giorni 2-3 Dicembre, ha rilasciato allo IEO il certificato di Designation come Comprehensive Cancer Cancer, ovvero di IRCCS oncologico con caratteristiche peculiari quali la ricerca traslazionale, la propensione e la capacità di innovazione, la multidisciplinarietà, il miglioramento continuo delle cure e delle performance gestionali e la produzione di linee guida e di percorsi diagnostico-terapeutici.

  • Certiquality

    Dopo aver Accreditato lo IEO secondo gli standard della Joint Commission International, nel marzo 2003 l’Unità di Medicina di Laboratorio ed il Laboratorio di Ematoncologia, per prime, hanno ottenuto la Certificazione del loro sistema di gestione della qualità secondo le norme ISO 9001:2000.


    Nel 2005 lo IEO ha sviluppato il Sistema di Gestione della Qualità secondo le norme ISO 9001:2000 portando alla certificazione i processi di:

    • Farmacia,
    • Ematoncologia,
    • Servizio Qualità ed Accreditamento

    Dal marzo 2006 ad oggi è stata estesa la certificazione (certificato n° 6147) ai seguenti processi:

    • Ricerca, sviluppo ed erogazione di prestazioni sanitarie in Ematoncologia in regime di ricovero
    • Erogazione dei servizi di medicina di laboratorio
    • Erogazione dei servizi di Anatomia Patologica
    • Erogazione dei servizi di Medicina di Laboratorio in Ematoncologia
    • Erogazione dei servizi di Farmacia ospedaliera
    • Attività clinica e di sperimentazione di Ematoncologia e Centro di Raccolta di Cellule Staminali
    • Tumor Registry
    • Servizio di Sterilizzazione
    • Gestione dei rifiuti
    • Radioprotezione
    • Medicina Nucleare 
    • Gestione dei Servizi di qualità ed accreditamento

    La certificazione secondo le Norme ISO 9001 ha consentito di: 

    • Ottimizzare i processi gestionali della qualità (es. audit, procedure trasversali, ecc.);
    • Ampliare la visione dei processi coinvolgendo ed integrando Unità Operative con diverse competenze, valorizzando la visione globale nella gestione del paziente, ottimizzando tempi e risorse;
    • Definire obiettivi comuni con la razionalizzazione delle risorse impegnate e con la partecipazione di tutto il personale
    • Attivare azioni di miglioramento interdisciplinari coinvolgendo le Unità Organizzative coinvolte nei processi per il miglioramento della qualità dell’assistenza (es. lavori di gruppo nelle azioni correttive);
    • Parlare una lingua comune quando si trattano problemi, soprattutto quando coinvolgono più unità;
    • Fornire un metodo consolidato da anni di esperienza che può essere preso da esempio da altri;
    • Fornire un supporto attraverso un piano di audit interni (circa 40 visite all’anno) per monitorare la soddisfazione degli standard Joint Commission International.

    Ogni anno in maniera volontaria altri processi trasversali all’IEO chiedono di Certificarsi secondo la Norma ISO 9001:2008 – sia nel campo clinico che in quello organizzativo che scientifico: questo consente di avere i processi più rilevanti in controllo e con una buona affidabilità valutata da un autorevole ente esterno internazionale.

  • O.N.DA

    O.N.Da intende altresì stimolare la ricerca sulle principali patologie che colpiscono l’universo femminile, e sulle loro implicazioni economiche, politiche e sociali, contribuendo alla diffusione di informazioni medico scientifiche e promuovendo culturalmente il ruolo sociale della donna nella valorizzazione della ricerca e della conoscenza scientifica.

     

    L’Osservatorio si occupa di:

    • Studiare sostenendo ricerche di base e cliniche sulle principali malattie che colpiscono le donne
    • Tutelare valutando l’impatto sociale e economico nonché le implicazioni giuridiche e assicurative delle patologie più frequenti
    • Informare sollecitando l’attenzione delle Istituzioni, del mondo della medicina, delle aziende, delle associazioni di pazienti e della popolazione femminile in generale
    • Educare promuovendo l’insegnamento dei problemi legati alla salute delle donne in ambito scolastico e universitario
    • Stimolare incoraggiando le donne a svolgere un ruolo attivo nei confronti della propria salute in tutti gli ambiti, dal mondo del lavoro, alla creazione di politiche sanitarie ad hoc

    Da anni l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna è attivo sul fronte del dolore cronico, problematica di grande rilevanza clinico-epidemiologica per la popolazione femminile, e impegnato in molteplici attività volte a migliorare l’appropriatezza terapeutica e l’accesso alle cure sul territorio.

     

    L’IEO, afferente al Network Bollini Rosa, ha deciso di aderire all’iniziativa di O.N.Da Cardiopain, che prevede l’inserimento nella lettera di dimissione ospedaliera di un esplicito ammonimento in merito all’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei e di inibitori selettivi della COX-2 in pazienti cardiopatici.

     

    L’iniziativa, che si propone di attuare concretamente gli orientamenti prescrittivi sui FANS e sugli inibitori selettivi della COX-2 contenuti nella Nota AIFA n. 66, ha ricevuto l’encomio da parte della stessa Agenzia Italiana del Farmaco.

    O.N.Da, all’interno del progetto Cardiopain, si fa promotrice di un’opera di sensibilizzazione dei medici di medicina generale sul corretto trattamento del dolore cronico benigno nel paziente cardiopatico per un doveroso recupero dell’appropriatezza terapeutica. Quest’ultima, oltre a garantire un’adeguata qualità di vita al paziente, è un obiettivo fondamentale di salute pubblica e rappresenta un prezioso strumento di razionalizzazione della spesa farmaceutica.

Riconoscimenti 

riconoscimenti

 

 

  • Top Employers

    Lo IEO ha ottenuto per il quarto anno consecutivo la prestigiosa certificazione Top Employers Italia, assegnata alle migliori aziende Italiane che si sono distinte per le loro politiche di valorizzazione e gestione delle risorse umane.

     

    Top Employers Institute è un’organizzazione indipendente che da oltre vent’anni esamina e analizza le condizioni di lavoro e le offerte lavorative di migliaia di aziende nel mondo e le certifica secondo riconosciuti standard internazionali. Solo le aziende migliori al mondo ottengono la Certificazione Top Employers. Per avere maggiori informazioni sulla Certificazione Top Employers e accedere al profilo Top Employers della nostra azienda, visitate il sito www.top-employers.com

     

  • ESMO

    Il programma “ESMO Designated Centers of Integrated Oncology and Palliative Care”della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO), è nato nel 2003 come speciale riconoscimento per i centri oncologici internazionali in cui si sono raggiunti standard elevati di integrazione tra Oncologia Medica e Cure Palliative. 


     I principali obiettivi di tale programma sono:

    • Promuovere l’integrazione delle Cure Palliative nell’ambito delle terapie oncologiche collaudate
    • Incoraggiare l’educazione nel campo delle Cure Palliative per gli oncologi medici e per le altre figure sanitarie coinvolte in ambito oncologico
    • Diffondere la cooperazione tra l’ESMO e le altre associazioni professionali esistenti, in differenti aree geografiche, sostenendo lo sviluppo delle Cure Palliative

    I criteri di accreditamento si basano su 13 aree di indagine differenti, riguardanti aspetti logistici, organizzativi, sanitari, con particolare interesse sulla valutazione dei sintomi, sulla continuità assistenziale e sulla comunicazione.
    Maggiori informazioni

  • Hospital Benchmarking Award

    L’Hospital Benchmarking Award è un importante riconoscimento che viene assegnato  per premiare i 6 migliori ospedali del mondo.
    Lo IEO, unica struttura Europea tra i sei premiati, è stato identificato come la “best practice” internazionale nella cura e nel trattamento dei pazienti affetti da tumore.

    La selezione dei migliori centri è stata effettuata, su incarico della Fondazione Bertlesmann, dal centro di management sanitario dell’Università di Westfalia, che ha svolto un’analisi accurata relativa a tutti gli aspetti delle strutture, dalla cura dei pazienti all’analisi dei processi manageriali.

  • Cambiare Passo

    Lo IEO ha ottenuto il premio “Cambiare Passo” come miglior azienda del milanese per l’inserimento delle persone diversamente abili.
    L’ Istituto Europeo di Oncologia dalla sua nascita coniuga l'impegno nella clinica e nella ricerca con un forte senso di responsabilità sociale e di attenzione ai bisogni della comunità.
    Questi valori si traducono in un costante atteggiamento di rispetto verso i lavoratori svantaggiati, le cui difficoltà vanno talvolta oltre la disabilità in senso stretto. 
    Durante la selezione vengono sempre valutate le diverse abilità possedute dalla singola persona e si cerca di offrire mirate opportunità di inserimento lavorativo che possano valorizzare al meglio le competenze che ciascun lavoratore diversamente abile ha.
    L’assunzione di un lavoratore disabile non deve essere un ostacolo o un obbligo ma solo un’opportunità.

     

 

 

 

UN PICCOLO GESTO è PER NOI UN GRANDE AIUTO

PARTNERSHIP

Ecancer Medical Science IFOM-IEO Campus

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Università degli Studi di Milano bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO