CLOSE

Unità di Imaging di Precisione e Ricerca

Le nostre attività

Le tecniche di imaging funzionale permettono di studiare non solo la morfologia delle lesioni tumorali, ma anche le loro caratteristiche funzionali, come ad esempio la densità cellulare, la perfusione e il metabolismo. L’integrazione dell’imaging funzionale con i parametri clinici e altri biomarcatori del singolo paziente prende il nome di “imaging di precisione”.

Grazie all’imaging di precisione è possibile valutare in maniera più accurata la presenza di un tumore, la sua estensione e l’efficacia delle terapie somministrate, allo scopo di rendere personalizzata la cura oncologica, in relazione alle esigenze del singolo paziente.

L’obiettivo dell’Unità di Imaging di Precisione e Ricerca è di offrire a tutti i pazienti le tecniche di imaging più innovative appena la ricerca scientifica ne abbia dimostrato l’efficacia, nel rispetto delle linee guida internazionali.

L’attività dell’Unità è svolta attraverso un approccio multi-modale (utilizzando Risonanza Magnetica, Tomografia Computerizzata, Ecografia e Biopsie), multi-disciplinare (in stretta collaborazione con radioterapisti, oncologi e chirurghi) e multi-professionale (grazie al lavoro congiunto di medici radiologi, fisici, bio-ingegneri, psicologi e tecnici di ricerca).

  • Il nostro staff
     

    Unità di Imaging di Precisione e Ricerca

    Direttore

    Giuseppe Petralia

  • Imaging di precisione: caso 1

    L’imaging di precisione con RM multiparametrica della prostata ha permesso di individuare un piccolo tumore prostatico (5mm) e di sottoporlo a biopsia target robotica sotto guida RM con tecnica “in-bore”. Grazie alla esatta localizzazione del tumore, è stato possibile eseguire sezioni a freddo intra-operatorie ed effettuare una chirurgia robotica con preservazione bilaterale dei nervi, con margini chirurgici negativi. Il paziente ha così potuto evitare terapie mediche e radioterapia, con buon recupero funzionale di continenza e potenza sessuale.

    caso 1

  • Imaging di precisione: caso 2
  • Imaging di precisione: caso 3
  • CHI SIAMO

    L’Unità è diretta dal Dott. Giuseppe Petralia, esperto di imaging oncologico e uno dei pionieri dell’imaging funzionale. Il Dott. Petralia ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche, relazioni in congressi nazionali e internazionali ed è responsabile di vari studi scientifici. Dopo l’esperienza negli Stati Uniti (Boston, Massachusetts General Hospital - Harvard University), ha introdotto allo IEO gli studi di perfusione dei tumori con TC e RM, a partire dal 2004. Dopo le esperienze nel Regno Unito (Londra, Royal Marsden Hospital e Mount Vernon Cancer Centre) e in Svizzera (Berna, Inselspital), ha introdotto allo IEO la RM multiparametrica della prostata e la RM Diffusion Whole Body, a partire dal 2009.

    Nel 2014, tra i primi in Italia, ha introdotto la biopsia target della prostata sotto guida RM con tecnica “in-bore”, cioè eseguita direttamente dentro la macchina RM, oggi effettuata con un robot pneumatico dedicato. Il Dott. Petralia è fellow della International Cancer Imaging Society, è uno dei soci fondatori della sezione italiana dell’International Society for Magnetic Resonance in Medicine e siede nel consiglio direttivo della sezione di studio RM della Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica. Ha, inoltre, contribuito alla stesura delle linee guida internazionali MET-RADS, per l’utilizzo della RM Diffusion Whole Body nei pazienti metastatici. Dal 2017 è ricercatore presso l’Università degli Studi di Milano.


    L’Unità di Imaging di Precisione e Ricerca è un’unità “ibrida”, perché composta da personale sia medico che non medico (fisici, bio-ingegneri, psicologi, etc.), che collabora a stretto contatto per raggiungere gli obiettivi dell’Unità. Tutte le risorse dello staff hanno avuto una formazione in centri di eccellenza, in Italia e all’estero, e hanno sviluppato specifiche competenze in ambito clinico e di ricerca, diventando punti di riferimento nel loro settore. Il gruppo di ricerca è composto da medici radiologi, psicologi, bio-ingegneri, tecnici di ricerca, fisici.

     

  • ATTIVITà CLINICA

    • Risonanza Magnetica (RM)
      •  - Multiparametrica della prostata
      •  - Diffusion Whole Body nei pazienti oncologici (es. mieloma multiplo, linfoma, tumore della prostata e della mammella, melanoma, etc.)
      •  - Diffusion Whole Body per la diagnosi precoce dei tumori nei soggetti asintomatici e nei soggetti ad alto rischio (es. sindrome di Li Fraumeni, etc.)
      •  - Diagnosi e monitoraggio di tumori nei singoli distretti (encefalo, collo, torace, addome, pelvi, ossa, linfomi e malattie ematologiche)
      • - Studi di perfusione
      •  - Studi funzionali epato-biliari
      •  - Linfo-RM
    • Tomografia Computerizzata (TC)
       - Diagnosi e monitoraggio di tumori nei singoli distretti (encefalo, collo, torace, addome, pelvi, linfomi e malattie ematologiche)
       - Studi di perfusione
    • Ecografia
       - Diagnosi e monitoraggio di tumori nei singoli distretti
    • Biopsia
      •  - Robotica target della prostata sotto guida RM con tecnica “in-bore”
      •  - Con tecnica percutanea
    • Vista radiologica:
      •  - Consulto esami radiologici (second opinion)
      •  - Definizione delle strategie diagnostiche

    Previo accordo, per tutti gli esami è possibile richiedere un supporto psicologico con uno psico-oncologo.

  • ATTIVITà DI RICERCA

    Sono attivi i seguenti filoni di ricerca (con i seguenti studi in corso):

    • RM Diffusion Whole Body per la stadiazione dei tumori prostatici ad alto rischio, in alternativa a tecniche convenzionali
    • RM Diffusion Whole Body per il monitoraggio dei tumori prostatici e mammari metastatici, in alternativa a tecniche con radiazioni e mezzo di contrasto (UID 1323, UID 1743)
    • Accettabilità e impatto psicologico della RM Diffusion Whole Body, per la diagnosi precoce dei tumori nei soggetti asintomatici (UID 1810)
    • Analisi quantitativa e radiomica della RM Diffusion Whole Body nei pazienti oncologici, per valutare la risposta alle terapie oncologiche (UID 1825)
    • Analisi quantitativa e radiomica della RM Diffusion Whole Body nei soggetti asintomatici, per valutare le variabili legate a sesso ed età (UID 2052)
    • Utilizzo dell’intelligenza artificiale nella RM Diffusion Whole Body, per migliorare la diagnosi dei tumori e il monitoraggio delle terapie oncologiche
    • Utilizzo dell’intelligenza artificiale nella RM multiparametrica della prostata, per migliorare la diagnosi dei tumori
    • Miglioramento della stratificazione del rischio attraverso la biopsia robotica target della prostata sotto guida RM con tecnica “in-bore” (UID 2068)
    • Impatto psicologico e accettabilità della biopsia robotica target della prostata sotto guida RM con tecnica “in-bore”, rispetto alle biopsie prostatiche convenzionali

     
  • ATTIVITà formativa

    Numerosi medici italiani e stranieri sono stati ospitati dallo IEO per periodi di tempo variabile (fino a 12 mesi), per imparare le tecniche di imaging funzionale, affiancando i membri dello staff nell’attività clinica e di ricerca.

    L’Unità di Imaging di Precisione e Ricerca oggi offre nuove opportunità di training e observership, dedicate alla RM Diffusion Whole Body, alla RM multiparametrica della prostata e alla biopsia robotica target della prostata sotto guida RM con tecnica “in-bore”. Questi percorsi formativi sono rivolti a medici e non medici, italiani e stranieri, secondo le modalità previste dallo IEO.

    Il Dott. Petralia svolge anche attività didattica in corsi internazionali (per l’International Cancer Imaging Society e la Radiological Society of North America) e nazionali (per la Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica), oltre che per l’Università degli Studi di Milano. Sempre più studenti negli ultimi anni hanno svolto tesi di laurea sperimentali sull’imaging funzionale in oncologia, a testimonianza del crescente interesse scientifico.

     

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano Ecancer Medical Science IFOM-IEO Campus

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153 - Codice intermediario fatturazione elettronica: A4707H7

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO