CLOSE

Gravidanza e tumore



studio donne in gravidanzaQuesto studio si pone l'obiettivo di approfondire le nostre conoscenze riguardo la qualità di vita, lo stato psicologico ed emotivo dei futuri genitori e la relazione mamma-bambino, con particolare attenzione all’impatto che la malattia oncologica ha avuto sulla donna e sul suo partner. In particolare, nell’infanzia, il bambino è naturalmente portato a sviluppare un forte legame di attaccamento con la madre o con chi si prende cura di lui. Questo legame, che si sviluppa sin dalla gravidanza, è importante non solo in età evolutiva, ma anche in età adulta. Studi successivi hanno infatti dimostrato come questo legame possa essere ereditato dalla generazione genitoriale e di come – anche in età adulta – tendiamo a mettere in atto gli stessi schemi relazionali appresi nell’infanzia.

 

 

Quello che ci proponiamo di fare con questa ricerca è di indagare se l’esperienza del tumore prima o durante la gravidanza, sia associata al successivo sviluppo della relazione genitore-bambino. Lo studio è uno studio multicentrico che vede oltre a IEO la partecipazione di:

- Asst Bergamo EST

- Asst Policlinico San Matteo di Pavia

- CRIdee Dipartimento di psicologia Università cattolica.

 

Grazie al Vostro contributo contiamo di ottenere informazioni preziose che ci permettano di ideare specifici interventi a supporto dei genitori con pregressa o attuale malattia oncologica, al fine di recuperare possibili svantaggi relazionali in età evolutiva.

 

A chi viene proposto lo studio?

Lo studio è proposto a donne in gravidanza che hanno una pregressa o attuale malattia oncologica e ai loro partner.

 

Cosa dovrò fare se decido di partecipare allo studio?

Lo sperimentatore psicologo responsabile è la Dott.ssa Federica Ferrari e potrà contattarla telefonicamente (02/94372099) o via email (federica.ferrari@ieo.it) qualora volesse ricevere informazioni su questo studio, prima di decidere della sua partecipazione, oppure, nel corso dello studio per chiarire qualsiasi dubbio.

 

La ricerca si articola in due fasi per cui si richiede la sua disponibilità ad essere contattata/o in 2 tempi diversi: prima del parto e a 3 mesi di età del bambino.

La decisione di partecipare alla ricerca si traduce nella richiesta di:

•             compilazione di semplici questionari con domande a risposta chiusa circa la propria esperienza durante la gravidanza e come neo genitori;

•             partecipazione ad un’intervista rispetto ai vissuti sperimentati prima e dopo la gravidanza;

•             osservazione e videoregistrazione di un breve momento non strutturato di interazione genitore-bambino.

 

 

Per ringraziarVi della gentile collaborazione vi proponiamo, qualora lo desideraste, un colloquio psicologico di approfondimento e la disponibilità a rispondere a eventuali dubbi emersi.

UN PICCOLO GESTO E' PER NOI UN GRANDE AIUTO

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano Ecancer Medical Science IFOM-IEO Campus

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

facebook IEO googleplus IEO twitter IEO pinterest IEO vimeo IEO