CLOSE

Indispensabile per il prericovero

  • Valigia

    Preparare la valigia prima dell'intervento è facile, è sufficiente seguire la lista indicata.

    Non devono mancare:

    • documenti personali (impegnativa per il ricovero, carta d'identità, tessera sanitaria, eventuali polizze assicurative)  
    • pigiama con apertura davanti
    • mutandine di cotone, di qualsiasi colore, senza pizzo  
    • reggiseno postoperatorio senza ferretti e coppe preformate (guida al reggiseno postoperatorio)  
    • toilette personale
    • materiale per la cura e la custodia di eventuali protesi
    • documentazione clinica e/o diagnostica precedente

    Chi assume terapie a domicilio deve ricordarsi di portare con sè le confezioni integre, con visibile la data di scadenza del farmaco e il numero di lotto, e una lista accurata con specificato:  

    • nome del farmaco
    • dosaggio di ogni somministrazione  
    • numero di somministrazioni

    Ogni camera è dotata di cassaforte, tuttavia si consiglia di non portare con sè oggetti preziosi o eccessive somme di denaro.

  • Digiuno preoperatorio

    Prima di un intervento che preveda anestesia generale è richiesto il digiuno per ridurre il rischio di rigurgito e aspirazione del contenuto gastrico.

    L'anestesia generale deprime i meccanismi di difesa a protezione delle vie aeree quali tosse e deglutizione, aumentando il rischio di danno ai polmoni e polmonite ab ingestis se il contenuto gastrico venisse inalato in caso di rigurgito o vomito.

     Il digiuno da liquidi e cibi solidi è richiesto dalla mezzanotte precedente all'intervento; la sera prima è possibile cenare secondo le proprie abitudini, preferendo un pasto leggero.
    Non rispettare il digiuno comporta il rischio di saltare l'intervento programmato

    💡N.B. 
    In caso di assunzione abituale di farmaci, l'anestesista al momento del prericovero indicherà quali assumere il giorno dell'intervento con un piccolo sorso d'acqua. In caso di diabete è possibile assumere liquidi come acqua o tè la mattina dell'intervento, sempre su indicazione anestesiologica.
    Per ridurre al minimo il rischio di inalazione, è necessario prestare cura particolare all'igiene del cavo orale.

  • Reggiseno post operatorio

     

     

    reggiseno

    CARATTERISTICHE:

    okComodo 

    ok Traspirante 

    okContenitivo 

    okChiusura anteriore

    noPrivo di Ferretti, Coppe pre formate e Pizzi


    Il reggiseno deve essere indossato per un mese (giorno e notte) dall’intervento chirurgico poiché aiuta a mantenere la protesi/espansore nella giusta posizione, protegge i tessuti e riduce il dolore.

    Prediligere modelli di cotone, morbidi ma che allo stesso tempo forniscano sostegno e soprattutto della taglia corretta.

    La cute dopo l’intervento risulta delicata; un reggiseno inadeguato può creare irritazione alla cicatrice e diventare intollerabile. Per questi motivi evitare fibre sintetiche e pizzi.

    Il reggiseno deve garantire una compressione adeguata, perciò è necessario verificare sia la circonferenza, sia la profondità della coppa prima dell’acquisto; adattandole alle proprie esigenze. 

    Preferibile la chiusura anteriore per una maggiore praticità e facilità di ispezione; in questo modo sarà anche possibile ridurre la mobilità delle braccia, che per qualche tempo risulteranno doloranti e rigide.

    Evitare l’utilizzo di ferretti e coppe pre formate che possono lasciare impronte sulla cute in fase di cicatrizzazione.

     

  • Fascia mammaria

    fascia mammariaLa fascia mammaria è un dispositivo postoperatorio che ha lo scopo di garantire la corretta simmetria delle protesi mammarie.

    Non è consigliata per tutti gli interventi di ricostruzione mammaria ma, se necessaria, viene indicata dal chirurgo plastico al colloquio preoperatorio oppure durante la prima medicazione postoperatoria.

    Salvo indicazioni diverse del chirurgo plastico, va indossata per almeno un mese dall'intervento sopra il reggiseno postoperatorio.

     


    💡N.B. 
    Per acquistare il presidio è necessario rivolgersi a un negozio specializzato nella vendita di articoli post operatori.

     

  • Calze elastocompressive

     

    calze elasticheLe calze elastiche sono un dispositivo medico che agisce esercitando una compressione graduata, massima alla caviglia per poi diminuire gradualmente alla coscia.


    Le calze elastiche a scopo preventivo sono indicate per ridurre il rischio di trombosi nei pazienti allettati dopo interventi chirurgici.
    Non sono necessarie per qualsiasi tipo di intervento chirurgico, poichè la mobilizzazione post intervento mammario è, di norma, precoce. Possono essere prescritte dall'anestesista al momento del prericovero nel caso in cui ci fosse, in anamnesi, una storia di insufficienza venosa o pregresse trombosi, o l'intervento proposto richieda un allettamento prolungato.


    Le calze elastiche devono essere della taglia corretta perchè devono contenere ma non costringere la coscia.
    Per gli interventi ricostruttivi che richiedono un allettamento prolungato (con lembo grandorsale, TRAM o DIEP), viene posizionato un dispositivo di compressione intermittente automatica (leg pump machine) direttamente in sala operatoria.

     

     

     

     

    💡 N.B.
    Per acquistare il presidio è necessario rivolgersi a un negozio specializzato nella vendita di articoli sanitari.

  • Guaina

     

    guaina

     

     

    La guaina è un dispositivo necessario dopo interventi di rimodellamento al seno. L’intervento consiste nel prelievo di tessuto adiposo dal proprio corpo, e il suo reinserimento a livello mammario.


    👉 L’utilizzo del presidio post operatorio favorisce la cicatrizzazione ed il contenimento di possibili ematomi o gonfiori nelle zone del prelievo, di norma fianchi, addome, glutei o cosce.


    Deve avere le seguenti caratteristiche:

    • comoda
    • traspirante
    • contenitiva

    La guaina deve poter garantire un'azione compressiva omogenea e costante, senza danneggiare la cute.
    Importante quindi individuare la taglia corretta.


    Salvo diverse indicazioni mediche, va indossata per almeno un mese dall'intervento (giorno e notte).

     

     

     

     

     

    💡N.B.

    Per acquistare il presidio e` necessario rivolgersi a un negozio specializzato nella vendita di articoli post operatori.

  • Fascia addominale

    fascia addominale

     

     

    La fascia addominale è un dispositivo necessario dopo interventi ricostruttivi al seno con tecnica del lembo TRAM. L’intervento consiste nel prelievo di uno dei due muscoli retti dell'addome con annessa porzione di cute e tessuto adiposo per ricostruire la mammella senza bisogno di una protesi.


    👉 L’utilizzo del presidio post operatorio favorisce la cicatrizzazione ed il contenimento di possibili ematomi o gonfiori nelle zone del prelievo.


    Deve avere le seguenti caratteristiche:

    • comoda
    • traspirante
    • contenitiva

    La fascia deve poter garantire un'azione compressiva omogenea e costante, senza danneggiare la cute.
    Importante quindi individuare la taglia corretta.


    Salvo diverse indicazioni mediche, va indossata per almeno un mese dall'intervento, dalla prima mobilizzazione e ogni qualvolta ci is alzi.

     


    💡N.B.
    Per acquistare il presidio è necessario rivolgersi a un negozio specializzato nella vendita di articoli post operatori.

UN PICCOLO GESTO E' PER NOI UN GRANDE AIUTO

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153 - Codice intermediario fatturazione elettronica: A4707H7

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO