CLOSE

Coronavirus: come funziona l'isolamento domiciliare

Pubblicato il: 24 marzo 2020, Avviso

Raccomandazioni per pazienti e familiari per un corretto isolamento domiciliare

Per essere accanto a tutti i pazienti e familiari che si trovano in isolamento domiciliare, Istituto Europeo di Oncologia - riprendendo le indicazioni pratiche e le raccomandazini fornite dall’Istituto Superiore di Sanità - ha elaborato una guida sui comportamenti da seguire per un corretto isolamento domiciliare e per l'automonitoraggio del proprio stato di salute.

I consigli sono relativi alle misure di igiene sanitaria da osservare, all’uso di dispositivi di protezione individuale (guanti, mascherine),  alla gestione e lavaggio della biancheria della casa e alla pulizia di superfici contaminate.

Vi preghiamo di rispettare rigorosamente queste importanti misure preventive, collaborando attivamente al contenimento della diffusione del contagio da covid-19.

 

RACCOMANDAZIONI PER I PAZIENTI IN ISOLAMENTO DOMICILIARE PER INFEZIONE DA SARS-COV-2 E PER CHI LI ASSISTE:

quadratoLa persona con sospetta o accertata infezione COVID-19 deve indossare mascherina chirurgica e guanti e deve stare lontana dagli altri familiari, se possibile, in una stanza singola ben ventilata e non deve ricevere visite. Chi l’assiste deve essere in buona salute e non avere malattie che lo mettano a rischio se contagiato.  

quadratoIn casa, se disponibile un solo bagno, dopo l’uso pulire con prodotti a base di cloro (candeggina) alla concentrazione di 0,5 % di cloro attivo oppure con alcol 70%.

quadratoÈ opportuno che il/i locale/i che ospitano il soggetto in isolamento domiciliare siano regolarmente arieggiati per garantire un adeguato ricambio d’aria.

quadratoIn presenza di altre persone, deve essere mantenuta una distanza di almeno un metro e deve essere assolutamente evitato ogni contatto diretto (compresi strette di mano, baci e abbracci). Deve essere evitato il contatto diretto anche con altre persone sottoposte ad isolamento domiciliare.

quadratoEvitare ogni possibile via di esposizione attraverso oggetti condivisi inclusi asciugamani, salviette o lenzuola, piatti, bicchieri, posate, ecc. Gli oggetti da cucina andranno lavati con attenzione con normale sapone.

quadratoVi è il divieto di spostamenti o viaggi e l’obbligo di rimanere raggiungibile per le attività di sorveglianza.

quadratoSe il soggetto in isolamento è asintomatico, non può ricevere visite fino ad esaurimento dei 14 giorni di isolamento. Se il paziente è sintomatico il divieto è comunque posto fino alla guarigione clinica anche se sono passati 14 giorni dal contatto.

quadratoI membri della famiglia devono soggiornare in altre stanze o, se non è possibile, mantenere una distanza di almeno 1 metro dalla persona malata e dormire in un letto diverso.

quadratoChi assiste il malato deve indossare una mascherina chirurgica accuratamente posizionata sul viso quando si trova nella stessa stanza. Se la maschera è bagnata o sporca per secrezioni è necessario sostituirla immediatamente e lavarsi le mani dopo averla rimossa.

quadratoLe mani vanno accuratamente lavate con acqua e sapone o con una soluzione idroalcolica dopo ogni contatto con il malato o con il suo ambiente circostante, prima e dopo aver preparato il cibo, prima di mangiare, dopo aver usato il bagno e ogni volta che le mani appaiono sporche.

quadratoChi assiste il malato deve coprire la bocca e il naso quando tossisce o starnutisce utilizzando fazzoletti possibilmente monouso o il gomito piegato, quindi deve lavarsi le mani. Se non si utilizzano fazzoletti monouso, lavare i fazzoletti in tessuto utilizzando sapone o normale detergente con acqua.

quadratoEvitare il contatto diretto con i fluidi corporei, in particolare le secrezioni orali o respiratorie, feci e urine utilizzando guanti monouso.

quadratoEvitare di condividere con il malato spazzolini da denti, sigarette, utensili da cucina, asciugamani, biancheria da letto, ecc.

quadratoPulire e disinfettare quotidianamente le superfici come comodini, reti e altri mobili della camera da letto del malato, servizi igienici e superfici dei bagni con un normale disinfettante domestico, o con prodotti a base di cloro (candeggina) alla concentrazione di 0,5% di cloro attivo oppure con alcol 70%, indossando i guanti e indumenti protettivi (es. un grembiule di plastica).

quadratoUtilizzare la mascherina quando si cambiano le lenzuola del letto del malato. Lavare vestiti, lenzuola, asciugamani, ecc. del malato in lavatrice a 60-90°C usando un normale detersivo oppure a mano con un normale detersivo e acqua, e asciugarli accuratamente.

quadratoSe un membro della famiglia mostra i primi sintomi di un’infezione respiratoria acuta (febbre, tosse, mal di gola e difficoltà respiratorie), contattare il medico curante, la guardia medica o i numeri regionali.

 

scaricare

  
Qui è possibile scaricare le raccomandazioni e le indicazioni per l'autominitoraggio del proprio stato di salute

UN PICCOLO GESTO E' PER NOI UN GRANDE AIUTO

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153 - Codice intermediario fatturazione elettronica: A4707H7

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO