CLOSE


Medicina Nucleare

QUICK FACTS

La Divisione di Medicina Nucleare utilizza radionuclidi a scopo diagnostico per identificare precocemente e localizzare con precisione la presenza di cellule tumorali, in particolare tramite la Tomografia a Emissione di Positroni (PET). A scopo terapeutico, alcuni radionuclidi possono essere usati per il trattamento di alcune patologie, tra cui il tumore della prostata e i tumori neuroendocrini.

Alla Divisione di Medicina Nucleare afferisce Unità di Terapia Radiometabolica.

Le nostre attività

La Divisione di Medicina Nucleare svolge attività clinica e di ricerca in ambito di diagnostica per immagini (molecular imaging) e di trattamento con radionuclidi nelle patologie oncologiche e onco-ematologiche.

La divisione dispone delle più moderne apparecchiature diagnostiche in grado di identificare precocemente e localizzare con precisione la presenza di cellule tumorali, sia nel tumore primitivo che nella ricerca di metastasi.

Le metodiche di diagnostica sono la PET (Tomografia a Emissione di Positroni) e la SPECT (Tomografia a Emissione di Fotone Singolo) oltre la più comune Scintigrafia.

La divisione è dotata di due tomografi ibridi PET/CT (GE Healthcare Discovery MI), di un tomografo ibrido SPECT/CT (GE Healthcare NM/CT 860) e di una gamma camera monotesta (GE Healthcare Millenium).
È inoltre dotata di un reparto di degenza “protetta”, composto da due camere dedicate alla terapia radio-recettoriale per il carcinoma prostatico metastatico e per i tumori neuroendocrini.

In ambito non-oncologico, la Divisione di Medicina Nucleare collabora con il Centro Cardiologico Monzino, per lo studio della patologia coronarica (SPECT miocardica) e le patologie infettive e infiammatorie del sistema cardiovascolare.

Alla Divisione afferisce l'Unità di Terapia Radiometabolica.

 

Procedure diagnostichePET/CT eseguite con:

  • 18F-FDG: utilizzata per la stadiazione, la valutazione della risposta alla terapia, la pianificazione del trattamento radioterapico e nel follow-up dei pazienti affetti dai principali tumori solidi (es. polmone, mammella, ginecologici, gastro-intestinali, testa-collo) e non solidi (linfomi). Può essere utilizzata anche per lo studio delle patologie infettive e infiammatorie del sistema cardiovascolare così come per la valutazione dell’aggressività delle neoplasie neuroendocrine.
  • 68Ga-PSMA-11: utilizzata per la stadiazione, la recidiva biochimica e la pianificazione del trattamento radio-recettoriale con 177Lu-PSMA-617 nei pazienti affetti da carcinoma prostatico.
  • 68Ga-DOTA-TOC: utilizzata per la diagnosi, il follow-up dei tumori neuroendocrini e per la pianificazione del trattamento radio-recettoriale con 177Lu-oxodotreotide;
  • 18F-Colina: utilizzata per lo studio dei pazienti affetti da carcinoma prostatico metastatico.
  • 18F -DOPA: utilizzata per lo studio dei paragangliomi, feocromocitomi, carcinoma midollare della tiroide e dei tumori primitivi cerebrali (gliomi).
  • 18F-FET (fluoro-etil-tirosina): utilizzata in neuro-oncologia per la valutazione della recidiva post-trattamento nei tumori primitivi cerebrali (gliomi).
  • 18F-FES (fluoro-estradiolo): utilizzata per la valutazione dell’espressione dei recettori per gli estrogeni nel carcinoma della mammella recidivante o metastatico.

Procedure Scintigrafiche (SPECT) eseguite:

  • Linfoscintigrafia per la ricerca del linfonodo sentinella nel carcinoma della mammella, nel melanoma, nella neoplasia della vulva e del pene.
  • ROLL (Radio-Guided Occult Lesion Localization) per la localizzazione di lesioni occulte nel carcinoma mammario e polmonare.
  • Scintigrafia globale scheletrica per la ricerca di metastasi ossee.
  • Scintigrafia renale sequenziale.
  • Scintigrafia tiroidea.
  • Scintigrafia polmonare perfusionale con studio quantitativo.
  • SPECT miocardica con test da sforzo (stress) e in condizioni basali (rest).

Terapie Medico Nucleari eseguite:

La Divisione di Medicina Nucleare 

La medicina nucleare è una disciplina molto innovativa che permette di studiare il tumore in modo altamente specifico e precoce. from Istituto Europeo di Oncologia on Vimeo.

 

Il percorso del paziente nel reparto di medicina nucleare

Il percorso del paziente nel reparto di medicina nucleare from Istituto Europeo di Oncologia on Vimeo.

  • Il nostro staff
     

    Medicina Nucleare

    Direttore

    Francesco Ceci

    Staff Medicina Nucleare

  • RICERCA CLINICA

    La Divisione di Medicina Nucleare svolge attività di ricerca clinica in ambito oncologico e onco-ematologico, con particolare attenzione allo studio di nuovi radio-farmaci PET e al translational imaging.

    Inoltre, uno dei principali obiettivi della divisione è l’attività di ricerca in ambito di Teranostica, tramite lo studio di nuovi “target” specifici per le cellule tumorali e il micro-ambiente tumorale che possano essere usati sia come strumento diagnostico per l’imaging PET sia come bersaglio per la terapia radiorecettoriale.

    Infine, in considerazione del concetto di tecnologia al servizio del paziente e di medicina di precisione, la divisione si occupa di Radiomica e Intelligenza Artificiale applicate all’analisi delle immagini PET.

  • ATTIVITA’ ACCADEMICA E FORMAZIONE

PARTNERSHIP

Università degli Studi di Milano

ACCREDITAMENTI

Ministero della Salute Joint Commission International Breastcertification bollinirosa

© 2013 Istituto Europeo di Oncologia - via Ripamonti 435 Milano - P.I. 08691440153 - Codice intermediario fatturazione elettronica: A4707H7

IRCCS - ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO